Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

I mille volti dello sgombro

Lo sgombro un pesce di stagione, facile da pulire, da cucinare e ricco di Omega-3



Sgombro; lo utilizzavano, tra le altre ricette, per preparare il garum, una salsa dal sapore che al giorno d'oggi considereremmo a dir poco intenso; preparata facendo macerare per una settimana il pesce, coperto da uno strato di sale in un contenitore di terracotta, fino ad ottenere un liquido denso col quale insaporivano praticamente ogni piatto.

Anche al giorno d'oggi è un pesce utilizzato in moltissime ricette, dalle più tradizionali, come lo sgombro con piselli alla ligure o emiliano ai ferri, alle più moderne e innovative, come quello ripieno ai mirtilli.
Il pesce Sgombro

Caratteristiche dello sgombro

Descrizione

Chiamatelo pure scombro, sgombro macchiato, maccarello o lacerto. Possiede un corpo allungato, di colore argenteo, con il dorso di un bel verde intenso percorso da striature più scure. E' senza squame, caratteristica che lo rende particolarmente facile da pulire: è sufficiente incidere la pancia e togliere le interiora, tagliare le pinne, sciacquarlo sotto acqua fresca corrente ed il vostro sgombro è pronto per essere cucinato, oppure per essere conservato in frigo per un paio di giorni o in congelatore fino a due mesi.

Vantaggi

Quali sono i vantaggi dello sgombro?

Ma perché dovremmo scegliere proprio lo sgombro tra decine di altri pesci che ci fanno l'occhiolino dai banconi delle pescherie? In primis perché ora, in primavera, lo sgombro è “di stagione” e perciò abbiamo maggiori garanzie che si tratti effettivamente di pesce locale, inoltre lo possiamo acquistare ad un prezzo più contenuto rispetto ad altri periodi dell'anno.

Un secondo motivo è che si tratta di un pesce di buona famiglia, quella del pesce azzurro, che, come oramai sappiamo a menadito, è ricchissimo di acidi grassi Omega-3, eccellenti per prevenire tutta una serie di problemi di salute con i quali è sempre meglio non avere a che fare (leggi malattie cardiovascolari, Alzheimer e malattie autoimmuni).

Sgombro in cucina

Infine, senza complicarci troppo la vita, scegliamolo perché è buono, facilissimo da pulire e da cucinare.

Ricetta con lo sgombro

Con il suo sapore intenso e la polpa carnosa è ottimo anche se cucinato senza troppi fronzoli: grigliato, cosparso di limone e prezzemolo, al forno con olive e pomodorini, o in padella al vino bianco ed erbe aromatiche.... Buon appetito a tutti!

ADV

Leggi anche


Frollatura del pesce, cos’è e a cosa serve

Andrea Febo il 21 giu 2021

Cara mi costò quella acciuga

Davide Paolini il 08 giu 2021

Pesce Razza e Morone da Ottone

Davide Paolini il 31 mag 2021