Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

Nonna Sceppa extra large

I piatti del ristorante di Capaccio sono un inno alla materia prima di qualità e alla freschezza


Nonna Sceppa.
A prima vista, può sembrare uno di quei locali per matrimoni, comunioni, ricorrenze, divorzi compresi, dove la cucina è un optional. Un'impressione che dura fino a quando non arriva il patron Raffaele Chiumento, o il nipote, che raccontano l'offerta di cucina, o se si scrutano le pietanze delle comande altrui: una sbirciata fa subito riconoscere l'anima di Nonna Sceppa. E in pochi minuti al tavolo arrivano le comande, prese a memoria senza errori, il servizio è rapido nonostante i coperti. I piatti sono un inno alla materia prima di qualità, alla freschezza a cominciare dagli antipasti.

I diversi fritti sono leggeri e asciutti come Dio comanda. Non bisogna perdersi negli invitanti antipasti, il seguito è tutto da gustare soprattutto a base di pesce fresco di giornata, come le linguine con le dolci aragostine o i mezzi paccheri al ragù di mare. Anche tra i piatti forti c'è grande scelta: non si può rinunciare alle alici fritte con cipolla croccante, ma pure al merluzzo di amo in guazzetto.

Si chiude con dolci altrettanto sfiziosi: zuppetta napoletana, sfogline golose con ricotta e confettura di fichi eccetera. Nella carta dei vini si può scegliere tra una bella selezioni di vini campani e una felice scelta di champagne di piccoli vignerons francesi.
-
NONNA SCEPPA
Via Laura 45
84047 - Capaccio (SA)
T. 0828.851064
W. www.nonnasceppa.com

ADV

Leggi anche


Un nuovo locale dallo "stile libero" e dall'identità versatile

Andrea Febo il 28 dic 2017

Tartufo da sniffare

Davide Paolini il 20 dic 2017

Cotoletta dandy

Davide Paolini il 02 mag 2017