Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

Il budino all’uvetta caramellata

Budino all’uvetta caramellata. Le ricette del Gastronauta fatte di ricordi e antiche tradizioni



Il budino all’uvetta mi riporta con la memoria alla mia infanzia golosa. In particolare, quando penso a questa ricetta, mi riaffiora un episodio che si ripeteva spesso nel quotidiano. Carla, la tata di mia sorella, le preparava il budino, ma lei non riusciva mai a mangiarlo per intero: oltre la metà veniva saccheggiata da me.

Mia mamma cercava di intervenire dandomi, qualche scapaccione, ma era inutile: niente poteva fermare la mia irresistibile passione per l’uvetta caramellata che colava sul dolce.
La ricetta del budino

Curiosità: Uva Sultanina

Più comunemente detta “uvetta” o “uva passa”, è una particolare varietà di uva piccola, dorata, particolarmente adatta all’essiccazione in quanto apirena (priva di semi) e ricca di zuccheri, pertanto molto dolce.

L’uva sultanina si raccoglie a settembre e viene fatta essiccare al sole o con mezzi artificiali. Può essere mangiata così com’è, come snack, o utilizzata per cucinare (soprattutto dolci). 

Ingredienti

Per il budino:

  • 1l di latte intero
  • 100 g di maizena
  •  80 g di zucchero
  • 4 uova
  • 1 stecca di vaniglia
  • 30 g di burro
  • una scorza grattugiata di limone

Per la salsa:

  • 50 g di zucchero
  • 30 g di burro
  • 50 g di uva sultanina (ammollata)
  • 1 cucchiao d’acqua
  • 1 pizzico di cannella

 

Procedimento

Come preparare il budino all’uvetta caramellata

  1. Mettete a bollire il latte con la stecca di vaniglia che avrete precedentemente inciso, lo zucchero e il burro.
  2. Quando bolle, versate la maizena setacciata e mescolate con una frusta per evitare la formazione di grumi. Cuocete per 10 minuti.
  3. Spegnete la fiamma e incorporate la scorza di limone grattugiata, i tuorli e, per ultimi, gli albumi montati a neve. Riportate il composto sul fuoco, basso, e cuocete a fino a farlo addensare, mescolandolo continuamente con la frusta.
  4. Versatelo nell’apposito stampo e fatelo raffreddare, prima a temperatura ambiente, poi in frigorifero. A parte preparate la salsa per la superficie.
  5. Mettete lo zucchero in un tegame e fatelo sciogliere a fuoco basso, aggiungete il burro, l’uvetta, l’acqua e il pizzico di cannella. Cuocete per qualche minuto.
  6. Tirate fuori dal frigorifero il budino, rovesciatelo su un piatto e bagnatelo con la salsa preparata.


ADV

Leggi anche


Il Parmigiano Reggiano è un formaggio biodiverso

Cristina Rombolà il 30 lug 2021

Che cos’è la biodiversità

Cristina Rombolà il 28 lug 2021

Abbinamento pesce e birra: perché no?

Cristina Rombolà il 28 lug 2021