Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

Sostenibilità, sappiamo di cosa stiamo parlando?

Sostenibilità, termine di cui tutti parlano, ma pochi conoscono veramente


Ormai le bocche di tutti masticano parole come “sostenibilità”, “impatto zero” e “ecosostenibile”, quasi levando lo smalto di importanza, ricerca ed unicità del tema.

Ma sappiamo veramente di cosa stiamo parlando? Se dico sostenibilità, pensi subito ad un avocado? Se sì, mettiti comodo perché devi abbandonare alcune tue sicurezze per lasciare spazio alla verità.
La Sostenibilità del cibo e dell'ambiente
Sostenibilità e cibo sono due termini con età totalmente diverse. “Cibo” esiste dalla notte dei tempi, da quando le prime forme di vita cercavano i nutrienti per sopravvivere e riprodursi. “Sostenibilità” è un termine che è stato coniato negli anni Ottanta del Novecento, quando, sotto gli occhi di tutti ma all’attenzione di pochi, stava avvenendo un fenomeno unico nella storia del nostro pianeta: l’uomo, rafforzato da rivoluzioni industriali e consumismo, è stato in grado di modificare la natura e di sovrastarne la forza.

Mi è capitato di ascoltare i racconti di guerra della nonna di un mio caro amico torinese. Il cibo non aveva molte sfaccettature, serviva a nutrirsi e sopravvivere. Oggigiorno, in alcuni ambiti, è diventato un prodotto commerciale, un risultato di uno studio di marketing ben preciso, la quotidiana dose di serotonina di cui abbiamo bisogno per portare avanti delle vite troppo occupate per leggere il bugiardino degli effetti collaterali.

ADV

Leggi anche


Uova da galline libere e felici

Michela Brivio il 17 giu 2021

Cara mi costò quella acciuga

Davide Paolini il 08 giu 2021

Firenze, la spesa sostenibile di Genuino Punto Zero

Valentina Paolini il 12 mag 2021