Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

A Firenze la cucina indiana di Nura

La cucina indiana del Kerala a Firenze, tra sostenibilità e ingredienti toscani



L'India, così come tutti i popoli dalla grande storia, è ricca di tante cucine e tradizioni diverse. Nel Kerala, sud dell'India, si mangia in modo differente da quello che ci raccontano i tanti ristoranti indiani in Italia.

Che poi parlare di cucine in termini di indiano, cinese, giapponese è un po' riduttivo per queste grandi scuole di cultura gastronomica. Come quando vediamo all'estero l'insegna di ristorante italiano, con lasagne alla bolognese magari fatte con parmesan e chissà cosa altro...
A Firenze la cucina indiana di Nura

La cucina indiana del Kerala

Protagonista di questo racconto è la cucina del Kerala, che è molto diversa da quella del Nord India dove ogni piatto è speziato o piccante. In Kerala, grazie all’abbondanza di frutta, verdura e pesce, i sapori sono più vellutati e armoniosi, delicati. I piatti sono golosi, non ci sono ingredienti che dominano sugli altri, la materia prima viene esaltata dalle cotture, e non da spezie o salse abbondanti.

Il cocco è uno degli elementi freschi che più ricorre in questa cucina, insieme al mango, al ginger, alle foglie fresche di curry, la tapioca o tante altre tipologie di legumi, tuberi e verdure tipiche dei luoghi più tropicali (come l’okra). Un tipo di cucina prevalentemente vegetariana, con un utilizzo limitato di grano, quindi ottima anche per chi non ama o non può mangiare il glutine.

Non sempre per fortuna accade di mangiare copie di copie malfatte delle cucine italiane all'estero. Vale anche per le cucine del mondo in italia: ci sono tanti cuochi che con serietà cercano di divulgare la loro cultura attraverso la cucina.
La cucina indiana di Nura

Lo street food indiano di Nura

Uno di questi è Basheerkutty Mansoor, cuoco e co-fondatore di Nura, street food del Kerala, nato nel 2017 a Firenze. Oggi Nura è anche catering e ristorazione a domicilio.

Un progetto che prende piede dall’incontro, nella cittadina di Varkala, meravigliosa località che si affaccia sul Mar Arabico in Kerala, fra Marta, fiorentina in viaggio in India, e Basheer, originario di questa località.

Dopo la prima lunga chiacchierata di cinque ore, i due ragazzi non si lasciano più e decidono di tornare in Italia dando il via al loro progetto di vita e lavoro insieme. Da cui nascono anche Serse e Dalia: la primogenita si chiama anche Nura, che in aramaico significa luce, e che è il nome dato alla loro attività in quanto sinonimo di continua rinascita e simbolo di luminosità.
La cucina indiana di Nura a Firenze

Materie prime toscane e sostenibilità

Nura è un vero è e proprio mondo fatto di ricerca delle materie prime che sono tutte toscane o locali, di contatti umani, di cura maniacale di ogni parte dell’ordine per garantire affidabilità a credibilità ai clienti, cosa non del tutto scontata oggi.

Nura è anche attenzione alla sostenibilità: è totalmente plastic free, utilizza solo packaging (comprese posate e bicchieri anche per catering da 500 persone) derivante da materie prime vegetali e totalmente compostabili. Questa attenzione all'ambiente NURA la coltiva fin dalla nascita, quando non c'era sensibilità per questo tema. Nel progetto Pic-nic, per esempio, la box esterna è fatta dalla cassetta della frutta e verdura del fornitore locale e i contenitori sono biodegradabili.

Tra i piatti di Street food con cui Nura racconta la cucina del meridione indiano ci sono: Vegetable Pakora (croccanti frittelline di cavolo cappuccio, carote e cipolline), Coconut Rice (riso basmati al cocco con semi di mostarda e fresche foglie di curry), Tandoori Chicken Tikka (bocconi di pollo italiano allevato a terra, no ogm) marinato con yogurt, spezie e cotto nel forno “tandoori”, Vegetable Kurma (ricco piatto con patate, piselli, cavolfiore, fagiolini e carote con latte di cocco e crema di anacardi al profumo di garam masala.

Cercate il food truck di Nura, se fosse in tour in qualche parte di italia, e se capitate nel capoluogo toscano, non perdete l'occasione di assaggiare qualcosa di diverso dalla bistecca e dalla pappa al pomodoro, ma di ugualmente genuino!
La cucina indiana di Nura a Firenze

Contatti

Nura

Pontassieve (FI)
370.1025882
info@nurafood.it
nurafood.it

ADV

Leggi anche


Lecce, lo street food di Mamma Elvira

Pierpaolo Di Nardo il 25 mag 2021

Dove mangiare all'aperto a Firenze

Valentina Paolini il 21 mag 2021

Toscana, il prosciutto di piccione e le altre follie di Carlo Giusti

Andrea Febo il 20 mag 2021