Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

La semplicità innovativa di Matteo Annoni

Dopo varie esperienze, lo chef di Appiano Gentile è tornato all'ovile e nel ristorante Alla Corte esprime il suo talento a tutto campo



Per un Paolo Lopriore che torna all'ovile (nativo di Appiano Gentile e da poco ritornato nella sua provincia d'origine, alla sua Itaca), un cuoco, Matteo Annoni, classe 1980 che, come il suddetto, dopo varie esperienze stellate all'estero e da Massimiliano Alajmo, qui, in questa corte con affaccio su un'autentica, bellissima e storica piazza italiana, si esprime a tutto campo, dall'antipasto al dolce, secondo la personale ricerca d'una "semplicità innovativa" fondata sulla metastorica novità della tradizione: la ricerca più ardua, che richiede applicazione, passione e pochi compromessi.
 

Alcuni risultati, li abbiamo gustati a più riprese pescando nello stagionale menù estivo: dai gamberi pochè con zucchine e zuppa mela-menta, ai cavatelli timo-limone con calamari, zucchine fiorite e ristretto di crostacei; dal luccioperca su crema di patate affumicate e piselli, ai trancetti di sgombro al nero di seppia, fieno di porri e profumo di lime (un piatto questo visivamente degno di un'antica e politonale "grisaglia" e saporitamente costruito su un' amarognola aromaticità da gran griglia...). Taciamo del resto (ah, quei confortanti maccheroni ripieni di ricotta di pecora...), ricordando tra i dessert "Il mio tiramisù di lamponi" e una "Trilogia d'albicocca" con dell'ottimo gelato al fior di latte.
 

Da queste prime esperienze, ci pare che Matteo lavori più sulle armonie che sui contrasti, anche se a volte le dissonanze rassodano l'armonia (ci sia perdonata la musicalista e marchesiana metafora...). Sala linda e lindi tavoli all'aperto, ben serviti e accompagnati da una enoproposta non ampia, ma che offre comunque la possibilità di corretti abbinamenti (anche al calice, anche birre artigianali...).


Immaginando di aggiornare quel "petit tour" delle "Passeggiate Lariane" di Carlo Linati (il nostro primo traduttore di Joyce), al capitolo "Appiano degli usignoli", oggi noi porremmo anche una sosta "Alla Corte": più che per gli usignoli, per la faraona e il piccione cucinati da Matteo... 
 

PS. Tra le "Serate a tema" sin qui proposte, quella con il "Menù a Sorpresa" (intelligentemente didattica e volta a costruirsi una solida e fedele base di avventori educati al veramente buono...), con i clienti invitati ad attivarsi per scoprire e raccontare per iscritto gli ingredienti di ogni singola portata solo elencata su un... menù silente, ci pare davvero encomiabile e a suo modo originale.

-

RISTORANTE ALLA CORTE
Piazza della Libertà-ang. Via Don Gerla 5
Appiano Gentile (CO)

T. 031.9349102

M. info@allacorte.org

W. www.allacorte.org

ADV

Leggi anche


Passata di fagioli di Rotonda con anguilla e animelle

Cristina Rombolà il 19 gen 2021

Il sogno di Morini al San Domenico di Imola

Davide Paolini il 02 gen 2021

Fagioli di Rotonda con crema di verza, bottarga e corbezzoli

Cristina Rombolà il 04 dic 2020