Torna a inizio pagina

Mangiare con i piedi nell'acqua

Indirizzi e consigli


Leggi il domenicale!


C’è qualcosa di più gradevole, in estate  di mangiare con i piedi nell’ acqua? Un piacere che, in passato, è stato soprattutto di scrittori, intellettuali e artisti a cominciare da Gabriele D’ Annunzio, frequentatore di Villa Fiordaliso, in stile liberty, a Gardone, sul Lago di Garda. Nei tavoli a fior d’acqua vengono serviti piatti intriganti: risotto Carnaroli, stracchino, sarde di lago allo spiedo e olio d’Argan ; maccheroni di pasta all’uovo ,garum d’anguilla ; luccio in conserva e polenta; torta di rose, cremino di Vov e limoni .

Ancora il Vate ,  amava i trabocchi  sul mare  Adriatico  , da Lui definiti “ uno scheletro colossale di un anfibio antidiluviano “ , che  mirava dalla sua villa dell’ Eremo , soprattutto   il trabocco di Punta Castelluccio , dove la famiglia Verì da generazioni  cucina il pesce vivo  o appena  pescato : cozze , limoni di mare , ricci e pelose .  

Il grande Indro Montanelli amava un  locale sulla spiaggia fra Lerici  e Fiascherino  al punto  che ha scritto : “ con la speranza di poter fare un giorno , qui all’ Eco del  mare , il bagnino , prenoto il posto “ .   E’ in verità un luogo fatato  , già frequentato anche da Mario Soldati  , dove tornano  Giorgio Bocca e da Guccini .   La sera si cena  , a lume di candele    : spaghetti allo scoglio , insalata di polpo , alici fritte , branzino pescato in guazzetto ( abbinati al Vermentino di Zucchero ) e ottime creme .   

Alla Pineta di Bibbona  di Zazzeri , frequentato dalla  nobiltà della Maremma , noti  produttori di vino , come Piero e Ludovico Antinori , Incisa della Rocchetta  e  Oliviero Toscani  sono contesi , per tutta estate , quattro tavoli sulla spiaggia , dove assaggiare un eccellente crudo , la rara trippa di pesce , nonché  seppie nere con filetti di triglia 

All’ Argentario , a Porto Ercole , in  mezzo alla macchia mediterranea , da una strada che scende ripida sul mare si arriva nell’  appartato  resort  Pellicano , già  amato dai reali d’ Olanda , da Charlie Chaplin , Denis Hopper , Bing Crosby  :  si cena in terrazza sul mare con una cucina  stellare dello chef Antonio Guida : verdura con erbe e fiori , mozzarella , fondo di rucola con aceto di lamponi ; spaghetti Senatore Cappelli con garusoli , calamaretti e crema di friselle d’orzo; triglie avvolte nei fiori di zucca .   

Mentre a Positano all’hotel San Pietro, dove sono scesi  spesso  Dustin Hoffman , i Rockfeller , Peter O’ Toole , Tina Turner,  tra le alti pareti rocciose , a lato del solarium , il pranzo  è servito accanto alla spiaggia  “ al Carlino “ con uno scenario  unico : si possono gustare zuppa di pomodoro freddo , anguria , bruschetta e finocchio; spaghetti della casa su zuppa di ricotta , baccalà e olive di Gaeta ; totani alla praianese . 

Affacciato sulla spiaggia , tra capo Mortola e il nuovo porto di  Mentone , “ Baia Beniamun “ ( loc. Grimaldi Inferiore ) , ristorante     molto romantico   con “ les pieds dans l’eau “ ; era  amato dallo scrittore Nico Orengo , si possono gustare  : insalata di crostacei , foie gras e verdure , gnocchetti  morbidi con astice e verdure , scaloppa di rombo chiodato al vermentino  . 

 La Taverna del Capitano ,  sulla spiaggia di Neirano,  ha avuto nel tempo ospiti illustri , quali Edoardo De Filippo ,  appassionato di cucina , anche  autore di ricette    e il ballerino russo Nureyev   . La superba cucina  di Alfonso Caputo  è sempre in movimento :  il pesce ( calamari , saraghi , San Pietro , scampi ) cotto sulla pietra di mare; e  da leccarsi le dita :  i vermicelli  fatti a mano e la “ pommarola e basilico “ .    

Il ristorante “ Amare “  , sulla spiaggia  dello  splendido Verdura resort  di  Sciacca , aperto da poco  ma   i tavoli  sono gìà frequentati da personaggi , quali Vittorio Sgarbi  e  Massimiliano Fuksas , attirati da Fulvio Pierangelini che qui  serve  “ cibo selvaggio” : aglio ,olio e pomodoretti ( guai a dire pomodorini ) ; calamari o calamaretti  burro e salvia , busiate con calamaretti burro e salvia , ziti con gamberi pistacchi e menta , lasagne con sarde menta e pecorino

Sine qua non 

 


ADV

Leggi anche


Yum Cha, il nuovo ristorante cinese di Milano

Davide Paolini il 29 nov 2021

Osteria degli Assonica: una cucina di famiglia vicino Bergamo

Michela Brivio il 24 nov 2021

Come si mangia all'Osteria della Brughiera

Davide Paolini il 15 nov 2021