Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

Uova da galline libere e felici

Le uova delle galline libere e felici allevate all'aperto nell'azienda Le Selvagge in Val Seriana. La storia di Marco Rossi e delle sue uova ricche di principi nutritivi



Qualche anno fa nessuno avrebbe saputo localizzare questo luogo. Oggi sì perché purtroppo è stato uno di quelli più colpiti dalla pandemia. E proprio qui è nata la favola delle uova, il sogno di Marco Rossi, che inizia proprio nel febbraio del 2019.

“Se non avessi iniziato quel giorno, non saremmo mai partiti”. Lockdown. Attività chiuse. Circa 20.000 uova donate all’ospedale da campo, caritas e attività del posto. Ecco la sua priorità: dare un messaggio di solidarietà.

E questo poi premia e appaga perché oggi la richiesta, di negozianti e cuochi di fama del territorio, è superiore alla produzione tanto da avere già in cantiere un progetto di ampliamento dell’azienda, convertita sin da subito in biologico.
Uova da galline libere e felici, Marco Rossi e la sua azienda agricola

La storia di Marco Rossi: dalla ristorazione alle uova

Ma partiamo dal c’era una volta, perché la storia lavorativa di Marco inizia diversamente. Venti anni nella ristorazione, con i suoi locali e i suoi progetti di successo.

Proprio l’ultimo, incentrato sulla valorizzazione dell’uovo, lo ha portato a scoprire e appassionarsi al mondo avicolo italiano tanto da volerne far parte, non per adeguarsi ai più, ma per provare a cambiare le cose, come i pochi che diventano il suo modello.

Il rispetto dell’animale, non il suo sfruttamento per il prodotto, il recupero di pratiche di allevamento tradizionale e non intensivo, la sostenibilità e valorizzazione del territorio, Questi i suoi principi.
Le galline libere e felici Le Selvagge

Galline felici e allevate in modo sostenibile

Poi serviva il luogo ed ecco in vendita una proprietà boschiva a 650 m di altitudine nella Comunità Montana di Nembro.

Quindi le galline: 1600 capi di ovaiole di razza livornese, tra le più adatte a stare all’aperto tutto l’anno, molto agili e che depongono con regolarità. Per scelta non debeccate e private delle ali. Nate, svezzate, vaccinate e arrivate in azienda lo stesso giorno, per un discorso di biosicurezza.

A garantire il loro benessere e il bilanciamento della dieta provvedono un veterinario e un’alimentarista, che ha studiato una granaglia ricca di tutti quegli elementi necessari per ottenere un uovo ad alto valore nutrizionale, ricco di vitamina A, E, omega 3, con meno colesterolo e grassi saturi di quello in commercio.
Le galline libere e felici Le Selvagge
Il resto lo aggiunge la biodiversità del bosco, il benessere di vivere libere e la merenda quotidiana, un vero e proprio momento di festa. È uno spettacolo vederle correre e “cantare” all’arrivo delle verdure, biologiche e perlopiù foglie verdi.

Marco è supportato nel lavoro da quattro giovani ragazzi Giorgio, Nicolò, Marco e Michele e da Isotta che si occupa di comunicazione e social. È un’azienda davvero modello dove tutto e sin da subito è stato organizzato perfettamente e nel rispetto di tutte le normative.

Il grosso del lavoro si concentra alla mattina presto con una prima selezione delle uova deposte direttamente nel pollaio per poi continuare il processo in una struttura dedicata, dove tutto viene registrato telematicamente.

Sono circa 1400 uova al giorno, di color bianco candido e sui 70g che, appena timbrate, vengono confezionate e portate a destinazione tramite furgoni elettrici personalizzati.

Mi scappa l’occhio su un cliente: la scuola materna. Che bambini fortunati!
Le uova da galline liberi e felici Le Selvagge

Il costo delle uova

Il packaging in origine era una scatola di cartone esagonale per 7 uova, uno al dì e con scritti i giorni della settimana in ogni spazio. Poi la fornitura era venuta meno con l’emergenza e quindi si è passati al sacchetto del pane chiuso con la scheda illustrativa del prodotto.

Per proteggerle e separarle all’interno viene inserito del fieno di montagna, che porta un messaggio di autenticità soprattutto a chi le apre per la prima volta. Lo stesso messaggio che arriva forte e chiaro ascoltando Marco mentre si racconta.

“Entrare in ambito agricolo mi ha cambiato. Le giornate sono lunghe e i ritmi molto intensi, al pari della ristorazione, ma quello che mi regala questa attività è un contatto epidermico con la natura, che ti prende per mano tutti i giorni. Non c’è prezzo per quello che ti donano le galline. Sono delle opere d’arte. Ti emozionano”.

Felice lui, felici le galline e felici noi perché in soli 65 centesimi possiamo degustare tutto questo.

Contatti

Azienda Agricola Marco Rossi

Via G.Battista Moroni, 30 - Strada per Lonno Loc. Bastia, Nembro (BG)
339.5322446
info@leselvagge.it
www.leselvagge.it

ADV

Leggi anche


Il Parmigiano Reggiano è un formaggio biodiverso

Cristina Rombolà il 30 lug 2021

Che cos’è la biodiversità

Cristina Rombolà il 28 lug 2021

Alpaca e grani antichi nel Chianti

Valentina Paolini il 13 lug 2021