Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

La ricetta dei paccheri 'nduja e friarielli

Paccheri friarielli e 'nduja è la ricetta che ha preparato per noi lo chef di Stadera, Aldo Ritrovato, con la pasta Fattoria Fiorentino



Nell’agro di Lucera, in Puglia, Michele e Chiara hanno ristrutturato un vecchio fienile con mulino a pietra per trasformare il grano in semola e dare vita alla loro pasta prodotta in un laboratorio artigianale.

Una pasta per la ristorazione che, come loro, crede nella sostenibilità. Il seme viene accudito dalla nascita, la spiga è frutto di una coscienza responsabile: la semina, la raccolta e la produzione avvengono nel pieno rispetto dell’ambiente intorno. Il prodotto che ne deriva è puro, incontaminato, autentico.
I paccheri rigati di Fattoria Fiorentino
I grani coltivati sono antichi e bio: Senatore Cappelli e Saragolla veramente a chilometro zero, nel senso che non conoscono la distanza ed è lo stesso Michele a selezionarli dai suoi campi. Le macine in pietra naturale, La Fertè, producono semole preziose che, trafilate al bronzo ed essiccate lentamente, fanno nascere le paste firmate Fattoria Fiorentino.

Abbiamo chiesto ad Aldo Ritrovato, chef della gastronomia contemporanea Stadera (di cui siamo stati i primi a parlare), di fare una ricetta con i paccheri rigati Fattoria Fiorentino. Ne è venuto fuori un piatto gustoso e dall’identità mista, un po’ campana, un po’ calabra. I paccheri rigati di Aldo Ritrovato con la crema di ‘nduja, i friarielli e il provolone del Monaco sono un inno alle materie prime, che senti a ogni morso, ben distinte.
I paccheri nduja e friarelli pensati da Aldo Ristrovato di Stadera Milano
Scopri i prodotti di Fattoria Fiorentino nella nostra Vetrina

Ingredienti

Per 4 persone

  • 320 g di paccheri rigati Fattoria Fiorentino
  • 60 g di 'nduja
  • 600 g di cime di rapa
  • 200 g di Provolone del Monaco (tagliato sottilissimo)
  • 100 g di brodo vegetale
  • 1 spicchio d'aglio
  • 20 g di olio evo
  • sale q.b.

Procedimento

La ricetta dei paccheri con la nduja e friarelli di Aldo Ritrovato
Spadellate i friarielli con uno spicchio d'aglio. Preparate una crema di ‘nduja con il brodo vegetale, fatela raffreddare, frullatela e mettetela in una sac-à-poche.

Nel frattempo fate bollire l’acqua, appena è pronta, mettete i paccheri rigati a cuocere. Una volta cotti, saltateli in padella, mantecandoli con la crema di ‘nduja.

Impiattate: posizionate i friarielli in fondo, poi i paccheri rigati mantecati con la crema di 'nduja. Infine decorate con delle piccole fette di Provolone del Monaco, che bruciacchierete (per dare una leggera affumicatura) con il cannello da cucina.
Aldo Ritrovato lo chef di Stadera Milano
tutte le foto: studio_tolstoi

ADV

Leggi anche


Olio extravergine di oliva molisano

Cristina Rombolà il 02 dic 2021

Alpaca e grani antichi nel Chianti

Valentina Paolini il 13 lug 2021

Tequeños, la ricetta venezuelana

Francesca Palenzona il 17 giu 2021