Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

Frittelle di mele

Le frittelle di mele. Le ricette del Gastronauta fatte di ricordi e antiche tradizioni



Era il compagno più amato perché possedeva un pallone regolare da calcio. Non solo, Bertino era figlio di ristoratori del mio paese. Spesso organizzava delle festicciole nello “stanzino” (così si chiamava il localino) con musica da giradischi e un vero e proprio buffet.

Le frittelle di mele non mancavano mai, così come i primi amori al suono di musiche degli anni Settanta.

Curiosità sulla mela

Soda e croccante, la mela viene mangiata non solo a fine pasto per le sue proprietà digestive, ma anche in numerosi dolci, quali strudel, crostate, apple pie.

È l’ingrediente principale di numerose preparazioni al cucchiaio, pasticcini di pasta frolla o sfoglia, sufflè, charlotte, crệpes e omelette. Ottime anche per gelatine e confetture.

Ingredienti

  • 4 mele a polpa soda
  • 1 uovo
  • 150g di farina
  • 50g di zucchero
  • 2 dl di latte
  • alkermes
  • zucchero semolato per guarnire
  • olio extravergine d’oliva per friggere
  • sale

 

Procedimento

Come preparare le fritelle di mele

  1. In una terrina preparate la pastella incorporando l’uovo, la farina, lo zucchero, un pizzico di sale e lentamente del latte, fino a rendere la pastella morbida.
  2. Sbucciate le mele, togliete il torsolo e tagliatele a fette di ½ cm circa. Passatele nella pastella e friggetele in abbondante olio.
  3. Scolatele in una carta per fritti, spennellatele con alkermes e cospargete di zucchero semolato.

ADV

Leggi anche


Il Parmigiano Reggiano è un formaggio biodiverso

Cristina Rombolà il 30 lug 2021

Che cos’è la biodiversità

Cristina Rombolà il 28 lug 2021

Abbinamento pesce e birra: perché no?

Cristina Rombolà il 28 lug 2021