Torna a inizio pagina

Che fine ha fatto Gastronauta?

Scoprilo qui

Il Castagnaccio

Il Castagnaccio. Le ricette del Gastronauta fatte di ricordi e antiche tradizioni



Il castagnaccio significa le prime cene con Alessandra, la mamma delle mie figlie: eccellente cuoca di cucina “made in Toscana”.

Creativa al punto da non ripetere mai lo stesso piatto: cambiava sempre le dosi o gli ingredienti. Ma il suo castagnaccio ricco di sapore di rosmarino, alto quanto basta, mi portava sempre all’assaggio di più fette.

Curiosità: farina di Castagne

Protagonista di molte ricette dolci e salate, la farina di castagne è ottenuta facendo essiccare le castagne a fuoco lento, per un periodo non inferiore a quaranta giorni: una volta pronti, i frutti vengono sbucciati, lavati e macinati nei mulini. La farina di castagne può essere usata sia sola che unitamente a quella di grano, per la realizzazione di pasta fatta in casa, torte, frittelle, mousse e tanto altro.
La ricetta del Castagnaccio

Ingredienti

  • 200 gr di farina di castagne
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 bicchiere di acqua
  • aghi di rosmarino fresco
  • 20 gr di pinoli
  • pangrattato
  • olio extravergine di oliva
  • sale

 

Procedimento

Come preparare il castagnaccio

  1. Mescolate la farina di castagne, lo zucchero, e 1 pizzico di sale.
  2. Incorporare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, il latte e l’acqua fino ad ottenere un impasto morbido.
  3. Preparate una teglia unta con l’olio extravergine d’oliva e spolverata con il pangrattato e versateci il castagnaccio.
  4. Passate il palmo della mano bagnato sulla superficie per renderla uniforme e liscia. Decorate con i pinoli, gli aghi di rosmarino e condite con poco olio. Infornate a 180°C per 30 minuti circa.

ADV

Leggi anche


Tellaro, Gianni D'Amato riapre la Miranda

Davide Paolini il 26 lug 2021

Un resort con cucina sul Lago Trasimeno

Andrea Febo il 23 lug 2021

Piatti freddi estivi: con quali birre?

Cristina Rombolà il 21 lug 2021